mercoledì 18 aprile 2012

umberto (quello bravo)

Per millenni la maggioranza degli uomini ha creduto che il sole girasse intorno alla terra [...] Le maggioranze si sono sbagliate a ritenere Beethoven inascoltabile o Picasso inguardabile, la maggioranza a Gerusalemme si è sbagliata a preferire Barabba a Gesù, la maggioranza degli americani sbaglia a credere che due uova con pancetta tutte le mattine e una bella bistecca a pasto siano garanzie di buona salute, la maggioranza si sbagliava a preferire gli orsi a Terenzio e (forse) si sbaglia ancora a preferire "La pupa e il secchione" a Sofocle. Per secoli la maggioranza della gente ha ritenuto che esistessero le streghe e che fosse giusto bruciarle, nel Seicento la maggioranza dei milanesi credeva che la peste fosse provocata dagli untori, l'enorme maggioranza degli occidentali, compreso Voltaire, riteneva legittima e naturale la schiavitù, la maggioranza degli europei credeva che fosse nobile e sacrosanto colonizzare l'Africa.


In politica Hitler non è andato al potere per un colpo di Stato ma è stato eletto dalla maggioranza, Mussolini ha instaurato la dittatura dopo l'assassinio di Matteotti ma prima godeva di una maggioranza parlamentare, anche se disprezzava quell'aula "sorda e grigia". Sarebbe ingiusto giocare di paradossi e dire dunque che la maggioranza è quella che sbaglia sempre, ma è certo che non sempre ha ragione.

4 commenti:

  1. il direttore: "com'è che non vai d'accordo con quasi tutti i colleghi?"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "perché non fai come fanno tutti?"

      Elimina
  2. perché piuttosto m'ammazzo?

    RispondiElimina
  3. http://youtu.be/cDBlqu6KF4k :-P

    RispondiElimina

Commenti chiusi.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.