martedì 2 novembre 2010

capita, succede, accade (zero)

è/era il compleanno di luchino visconti, di gigi proietti, di stephanie powers, di keith emerson e probabilmente di altri, ma vattelapesca.

succede invece che rivedi il riccio e scopri che le sensazioni che ne hai ricavato allora sono rimaste immutate dopo quasi un anno: la sensazione della perdita, su tutte.

la perdita di un'innocenza di cui non riesci a ricordare la data esatta - quand'è che hai smesso di essere un ragazzino spocchioso circondato da gente mediocre, che voleva soltanto attirare l'attenzione di qualcuno capace di fargli da guida, per diventare un adulto spocchioso altrettanto smarrito ma molto meno credibile? probabilmente nello stesso momento in cui l'umiltà di riconoscere la grandezza dei maîtres à penser del passato si è trasformata nell'arroganza di credere che nessun altro sarebbe stato in grado di insegnarti qualcosa.

ma sopra tutto questo regna l'urgenza - puntualmente disattesa - di sfrondare, di togliere il superfluo e di assumere un atteggiamento più zen, più elegantemente rigoroso, consapevolmente autorevole. ma de che?

non sei più paloma, non hai ancora raggiunto l'eleganza di renée e non possiederai mai il rigore di kakuro.

occhei. a capo.

venerdì 29 ottobre 2010

meno quattro. che è anche la temperatura che fa fuori

ah no? a me sembravano meno quattro.

comunque è il compleanno di omara portuondo e di miranda martino, di fausto leali, di peter green (che ha scritto black magic woman); di richard dreyfuss, di coline serreau, di kate jackson (un'altra delle charlie's angels), di rino gateano; di dan castellaneta che fa la voce di homer simpson (e di krusty il clown...) nell'originale americano, di randy jackson, uno dei fratelli scemi di michael (però questo è vivo), di luciana littizzetto, l'unica donna famosa con tre doppie nel cognome, e infine di winona ryder.

auguri a tutti e adesso vado a involtarmi in una coperta di doppio pile.



e, tanto per fare confronti:



shalom.

giovedì 28 ottobre 2010

ventottottò

facciamo gli auguri alla rinfusa, al povero elton dean come a bill gates, a mario venuti come a jigoro kano, a julia roberts e a ben harper. e poi sicuramente mi è sfuggito qualcuno, ma sticazzi.

compte à rebours

i conti alla rovescia non mi sono mai dispiaciuti.

facciamo che è -5.

mercoledì 27 ottobre 2010

300!


trecentesimo giorno del calendario! auguri a niccolò paganini e a roy lichtenstein, a john cleese e a roberto benigni, a simon le bon e a manu katchè.

ciaoooooo

tiè!

martedì 26 ottobre 2010

compleanni

trilussa, beppe viola, hillary clinton, jaclyn smith (quella di charlie's angels), milton nascimento, bob hoskins, bootsy collins, julian schnabel, carlo lucarelli, pamela villoresi.

e a me questa ricorda qualcuno e qualcosa:

L'incontro de li sovrani

Bandiere e banderole,
penne e pennacchi ar vento,
un luccichìo d'argento
de bajonette ar sole,
e in mezzo a le fanfare
spara er cannone e pare
che t'arimbombi dentro.
Ched'è? chi se festeggia?
È un Re che, in mezzo ar mare,
su la fregata reggia
riceve un antro Re.
Ecco che se l'abbraccica,
ecco che lo sbaciucchia;
zitto, ché adesso parleno...
-Stai bene? - Grazzie. E te?
e la Reggina? - Allatta.
- E er Principino? - Succhia.
- E er popolo? - Se gratta.
- E er resto? - Va da sé...
- Benissimo! - Benone!
La Patria sta stranquilla;
annamo a colazzione... -

E er popolo lontano,
rimasto su la riva,
magna le nocchie e strilla:
- Evviva, evviva, evviva... -
E guarda la fregata
sur mare che sfavilla.

son rimasto indietro

piccole cose

phineas: "look! a sponge and a starfish! there's gotta be something we can make out of this! oh, huh, no, that's ridiculous".

(phineas e ferb, un'estate fantastica)



a 2:52, ma guardatevi l'intero episodio. anzi, cominciate a guardare il cartone su disney xd.

lunedì 25 ottobre 2010

esprit de l'escalier

mia zia morta avrebbe avuto forse meno fantasia, ma ci sarebbe andata più vicino.

altrove, più tranquillamente

nasceva pablo picasso. oggi avrebbe 129 anni.
nasceva anche eddie lang. ma allora si chiamava salvatore massaro e lui oggi avrebbe 108 anni.
primo carnera ne avrebbe oggi 104.
non è arrivata per poco a compierne 83 invece lauretta masiero, mentre ne compie felicemente 67 orso maria guerrini che adesso fa il baffo della birra moretti.
66 anni per jon anderson degli yes, 61 per idir che io conosco solo perché me lo fece ascoltare un ex collega in francia (ma me lo sono anche dimenticato).
54 per tiziana ghiglioni, 49 per chad smith. e quindi:



(saltare!)

eurochocolate



- ngiorno...
- ngiorno...
- e oggi ch'fonno, c'hon chiuso l traffico?
- mah, dice che fonno le mutande de cioccolata ta la gente e pu je l'asciuccono adosso col ventilatore.
- ma sul serio??
- mh, mh.
- unf... duvrìa dà gusto... si uno è cojone.

e questo è tutto quanto ho da dire su questa faccenda.

venerdì 22 ottobre 2010

senti, ma posso ridere un pochino?

(...) Il professionista si era separato dalla moglie molti anni fa. Attualmente viveva solo, senza figli e senza una compagna, gestendo lo studio con altri due giovani professionisti.
Questi ultimi, da quanto risulta agli agenti, per entrare in società con lui, avevano dovuto sborsare un'ingente somma di denaro.
Sempre secondo le indagini, inoltre, Xxxxxxx aveva dei contatti con diverse finanziarie e con un discreto numero di altri professionisti , interessati a partecipare a degli stages in Sudamerica organizzati da lui.
I professionisti avevano già consegnato a Xxxxxxx le caparre per lo stage. Caparre che, sommate agli anticipi dei clienti e ai proventi della società, ammontano a centinaia di migliaia di euro.
Un giallo che, viste le cifre nella disponibilità di Xxxxxxx, potrebbe assumere contorni inquietanti. Tanto più se si considera che, in passato, più di quindici anni fa, Xxxxxxx sarebbe nuovamente scomparso con una considerevole somma di denaro, secondo gli inquirenti.
Ma questa è soltanto una delle ipotesi attualmente considerate dagli investigatori che, oltre a Xxxxxxx, starebbero cercando anche la sua inserviente sudamericana. Una donna più anziana di lui e con la quale è improbabile che il professionista avesse una relazione, ma che è misteriosamente scomparsa insieme a lui.

a volte rimpiango di essere andato via di là. non tanto per i personaggi ma per chi li commenta. ma anche per i personaggi :-D

fate conto che sia il 22 ottobre

in quel caso, faremmo gli auguri a sarah bernhardt, di cui al massimo ho visto la tomba al père lachaise; a robert capa, il fotografo del miliziano colpito a morte nella guerra civile spagnola; a timothy leary le cui ceneri (o almeno parte di esse) sono state spedite nello spazio con un razzo. altro che trip! auguri a giorgio gaslini, a christopher lloyd (non so se era meglio quando faceva il pazzo insieme a nicholson o quando faceva lo scienziato pazzo in ritorno al futuro); auguri a catherine deneuve parlandone da viva (per me è morta dopo che s'è rifatta) e auguri a urszula dudziak, bravissima con la gil evans orchestra (io c'ero). auguri a deepak chopra, di cui mi hanno consigliato di leggere un libro sulle coincidenze. non l'ho ancora fatto e non so se lo farò, a me queste teorie che mescolano disinvoltamente scienza e filosofia e mistero lasciano sempre un po' perplesso. a volte son divertenti, ma non ci costruirei sopra un impalcatura filosofica.
comunque sarebbe anche il compleanno della mosca jeff goldblum e di valeria golino, nonché di shaggy e di spike jonze. aaah spike jonze.

passate tutti un fine settimana a corrente alternata. e fate pulizia in soffitta.

giovedì 21 ottobre 2010

passatempi

Oh, what sad times are these when passing ruffians can say Ni at will to old ladies. There is a pestilence upon this land, nothing is sacred.

quando si dice, la genialità :-D

ventunotto (secondo me è un bel numero) bré

e figuratevi che era anche il compleanno di alfred nobel e di edmondo de amicis, scrittore e pedagogo. pensa tu con che premesse si faceva pedagogia all'epoca.
era il compleanno anche di martin gardner, che è morto lo scorso maggio a 95 anni. era uno che si divertiva con la matematica, e si vede che giocare fa bene alla salute.
auguri anche a dizzie gillespie che, come ricordava charles mingus, compose night in tunisia sul coperchio di un bidone della spazzatura.
auguri a celia cruz, ma anche a giuseppe pinelli, che venne suicidato nel 1969.
auguri a steve cropper e perché no a marina punturieri poi lante della rovere poi ripa di meana, una collezionista di cognomi pluricomposti.
auguri perché no anche a eleonora giorgi (io le ho sempre preferito ornella muti, però), auguri a carrie fischer, la principessa strafatta leila, a steve lukather e anche a carmella bing.

wow, quanta bella gente! un sentito omaggio video a un maestro, anche se non ho trovato video meno recenti e sicuramente più significativi della sua opera.

mercoledì 20 ottobre 2010

e anche un altro!



ARTHUR: Now stand aside, worthy adversary.
BLACK KNIGHT: 'Tis but a scratch.
ARTHUR: A scratch? Your arm's off!
BLACK KNIGHT: No, it isn't.
ARTHUR: Well, what's that then?
BLACK KNIGHT: I've had worse.
ARTHUR: You liar!
BLACK KNIGHT: Come on you pansy!

(...)

ARTHUR: You are indeed brave, Sir knight, but the fight is mine.
BLACK KNIGHT: Oh, had enough, eh?
ARTHUR: Look, you stupid bastard, you've got no arms left.
BLACK KNIGHT: Yes I have.
ARTHUR: Look!
BLACK KNIGHT: Just a flesh wound.

ecco (mancavano i diversamente sinceri).

trovato il video



al minuto 3:50: "And that, my liege, is how we know the Earth to be banana-shaped".

auguri!

auguri ad arthur rimbaud, a bela lugosi (interpretato magistralmente da martin landau in ed wood), a jelly roll morton; auguri a tom petty, a danny boyle (trainspotting!), a mark king che non è il miglior bassista del mondo e a viggo mortensen; e auguri a snoop dogg.

video? anche no, respirate, piuttosto.

e per tutti l'augurio di un mercoledì da leoni (questa era facile). occhio ai diversamente onesti, ai diversamente coerenti, ai diversamente autentici, ai diversamente obiettivi. senza discriminarli, per carità. ma teneteci un occhio sopra.

martedì 19 ottobre 2010

perché faccio gli auguri?

non lo so.

auguri ad auguste lumière, uno dei due fratelli che hanno inventato il proiettore cinematografico. auguri a umberto boccioni. una volta lessi dei suggerimenti su come far finta di essere fighi a un cocktail party: uno di essi era di inventarsi un artista sconosciuto ma enormemente sottovalutato di cui voi invece sapevate tutto. il suggerimento ulteriore era di dargli un nome poco credibile, come dopotutto lo sono boccioni, balla, fontana.
condividevano l'anno di nascita, oltre che il giorno, vinicius de moraes e vasco pratolini; come pure harris glenn milstead, in arte divine, e john lithgow, in arte john lithgow. divine è morto per apnea notturna, perché era obeso. pensateci bene, prima di addentare il vostro cheeseburger.
e gli auguri a fra' giuseppe cionfoli, che frate non è stato mai, non glieli vogliamo fare?

un po' di bossanova, stamattina...?

lunedì 18 ottobre 2010

pensavo fosse solo una leggenda metropolitana...

diciottottó. bré!

auguri a norberto bobbio, chuck berry, klaus kinski, george c. scott; auguri al povero peter boyle, il mostro di young frankenstein; compleanno di lee harvey oswald e anche di billy cox, che suonò il basso con jimi hendrix a wight, per dirne una; augurissimi alla sfortunata laura nyro, una delle più sottovalutate: come scrisse qualcuno a commento di una canzone degli steely dan, laura nyro usava le triadi degli accordi maggiori con la quarta al basso quando gli steely dan ancora si ubriacavano al college. troppa personalità a volte nuoce, ma senza di lei forse non ci sarebbe stata joni mitchell, per dirne una, o magari non così come la conosciamo. auguri a carlo massarini; ultimamente mi pare che abbia un po' sbroccato, ma vabbè, non è il solo. auguri a gabriele vacis, a jean claude van damme e a wynton marsalis.

guardate quale intensità:

e mi suonava in testa.



the sun in your eyes
made some of the lies worth believing

venerdì 15 ottobre 2010

domande che sfiorano la metafisica

"che cos'è questo? e perché è un sasso?"

(matilde f.)

facciamo gli auguri, ché è meglio

compleanno di publio virgilio marone che compie oggi 2080 anni. pensateci bene. duemilaottanta. vorreste vivere così a lungo?
compleanno di friederich nietzsche. perché avere un cognome così lungo per poi pronunciarlo come uno starnuto?
compleanno di lina merlin, la madre della legge 75 sulla chiusura dei bordelli. come al solito, quando in italia si discute di qualcosa, si finisce sempre per perdere di vista l'oggetto della questione: la legge merlin non è contro la prosituzione, ma contro il suo sfruttamento, cosa che avveniva anche da parte di organi dello stato. magari prima o poi qualcuno si accorgerà che lo stato lucra anche sulla cirrosi epatica e sul cancro al polmone, per i quali tra l'altro spende molto più di quel che guadagna.
compleanno di mario puzo che scrisse il padrino. e ho detto tutto.
compleanno di italo calvino. pensate, alla scuola elementare la maestra ci faceva leggere marcovaldo. e lo trovavamo anche divertente.
compleanno di fela anikulapo kuti. puro delirio afro-funk.
compleanno di mariolina cannuli, che pure con un nome così riuscì ad assurgere a simbolo del sesso in tv. forse più grazie alla voce che alla presenza (peraltro non disprezzabile).
compleanno di penny marshall, big e risvegli, tra gli altri.
compleanno di mira nair, ma mi sa che io un film suo non l'ho visto mai.
compleanno di peppe servillo degli avion travel (godibilissimi a teatro).

a tutti un augurio di un weekend con paura e delirio, la città ce la mettete voi, e un video che mi fa dire che vorrei la pelle nera:

chiamate giacobbo

vorrei che qualcuno mi risolvesse il mistero del successo di giuliano palma. perché costui viene trasmesso alla radio, perché compare in tv, perché gli fanno fare concerti? c'è stata la notte bianca a terni e costui era il main event. sono stato là (tanto era gratis) ad ascoltare un po': solidissima band di musicisti coi controcazzi, e lui si sa muovere sul palco piuttosto bene, ma alla terza canzone che era uguale alla seconda che era uguale alla prima, mi son detto: anche basta.

pochi mesi prima, sempre a terni, concerto di nina zilli, che è la sua compagna e infatti comincia a somigliargli (musicalmente) in maniera preoccupante. di che lobby fanno parte costoro, e in nome di che ce li dobbiamo sorbire, magari al posto di qualcuno un po' più talentuoso?

giovedì 14 ottobre 2010

d'altronde

era il compleanno di luciano lama. nella mia adolescenza la trimurti era lama-storti-vanni.
è il compleanno di roger moore, che come 007 non mi ha mai convinto (ma più di clooney o di keaton come batman, sicuramente).
era il compleanno di mobutu sese seko, che volle organizzare l'incontro tra alì e foreman, e questo è l'unica cosa per cui lo ricordo. i suoi cappellini di leopardo preferirei dimenticarmeli.
è il compleanno di thomas dolby.
è il compleanno di cannelle che faceva la pubblicità alle morositas. e vabbè lo sfruttamento dell'immagine femminile eccetera eccetera, però, santa banana...
è il compleanno di gegè telesforo, già capital groove master.
altri non ho trovati, come al solito auguri a chi ho dimenticato, andate in pace, passate una giornata migliorabile.

gesti

verso casa; al semaforo c'è uno zingaro che strimpella la fisarmonica e chiede un po' d'elemosina. mi viene subito in mente la stessa scena, il mio collega fabio ed io in giro per la città per servizio, con l'auto aziendale.

fabio fa l'impiegato per necessità, ma è presidente dell'accademia hermans e suona il flauto. il fatto che uno così sia costretto a fare un qualsiasi altro lavoro per portare a casa la pagnotta la dice lunga sul destino dei musicisti in italia, qualsiasi livello di competenza abbiano.

al semaforo, lui che guidava tira giù il finestrino e dona qualche spicciolo allo zingaro. e commenta: "agli altri no, ma a quelli che suonano, dò sempre qualche moneta. lo faccio per solidarietà: sai mai che domani tocchi a me, di finire a suonare a un angolo di strada".

chiamo il fisarmonicista e gli dò i miei spiccioli. faccio finta che siano per un fondo pensione.

mercoledì 13 ottobre 2010

io lo raccomando, e che tutti abbino i stessi risultati c'ho avuto io.

questo

non si incorpora ma vale la pena vederlo lo stesso: borat da david letterman.

il faraone



ma quanto sono eighties tutti quanti, tranne lui che sta fuori dal tempo (non a caso è un faraone)?

venerdì 13 questo mese cade di mercoledì

auguri ad art tatum, a ivo livi in arte yves montand, a lenny bruce, a ray brown, a lee konitz, a pharoah sanders, a paul simon, a nusrat fateh ali khan, ad arturo brachetti, a marco travaglio, a sacha baron cohen. così tanta bella gente che sono davvero in imbarazzo su a chi tributare l'omaggio video. facciamo così, per il momento ne metto uno, poi ne cerco anche altri.

e a tutti l'augurio di una giornata part time.

martedì 12 ottobre 2010

ripariamo a un torto

Gli uomini che si voltano

Probabilmente
non sei piú chi sei stata
ed é giusto che cosí sia.
Hai raschiato a dovere la carta a vetro
e su noi ogni linea si assottiglia.
Pure qualcosa fu scritto
sui fogli della nostra vita.
Metterli controluce é ingigantire quel segno,
formare un geroglifico piú grande del diadema
che ti abbagliava.
Non apparirai piú dal portello
dell'aliscafo o da fondali d'alghe,
sommozzatrice di fangose rapide
per dare un senso al nulla. Scenderai
sulle scale automatiche dei templi di Mercurio
tra cadaveri in maschera,
tu la sola vivente,
e non ti chiederai
se fu inganno, fu scelta, fu comunicazione
e chi di noi fosse il centro
a cui si tira con l'arco dal baraccone.
Non me lo chiedo neanch'io. Sono colui
che ha veduto un istante e tanto basta
a chi cammina incolonnato come ora
avviene a noi se siamo ancora in vita
o era un inganno crederlo. Si slitta.

a me.


anzi, a me il sushi sta proprio sul cazzo.

salve,

sono ennio doris e disegno cerchi nel sale, tra un po', quando mi sarò esercitato per benino, riuscirò a farne anche nel grano e finalmente roberto giacobbo si interesserà di me. nel frattempo mi diletto a sparare cazzate tipo quella che dico alla radio e cioè che, in segno di grande solidarietà con i più sfortunati, per ogni conto freedom che viene aperto alla banca mediolanum, noi paghiamo un mese di scuola a un bambino di haiti.

il che significa che ogni nove (diciamo) conti aperti paghiamo le spese di un anno scolastico a un bambino sfigato che sta al di là dell'oceano.
novecento conti, cento bambini sfigati possono andare a scuola. se ne aprite di meno, a marzo li fate smettere?

e poi, quanti cazzo ne aprirete mai, di conti freedom, che conviene solo a chi può tenerci depositati almeno 15.000 euri?

volete fare qualcosa di utile? datemi un contributo per i libri di testo dei figli miei, ché solo di testi quest'anno ho speso 400 euri, e solo perché la piccola va ancora alle elementari. c'è da augurarsi che me la boccino.


(sottotitolo: mi dispiace davvero che non so disegnare, nemmeno male come lario: un fumetto sull'argomento ci stava alla grande).

un continente tutto da scoprire

auguri a eugenio montale t'amo come si amano certe cose oscure, a lucia poli (il fratello mi è più simpatico), a pino caruso, a big luciano pavarotti; auguri a quel fenomeno di ton koopman.
auguri a sterling saint jacques, il famoso nero dagli occhi blu, che ovviamente erano lenti colorate. wikipedia lo dà deceduto nel 1984, ma è mistero sulle cause della prematura scomparsa.

che poi, perché si dice scomparsa?

auguri a roberto giacobbo stanno succedendo cose, e auguri a luca carboni.

e stamattina, un video diverso dal solito:

lunedì 11 ottobre 2010

il 10/10/10, alle 10:10, non è successo niente di rimarchevole

(a parte l'inizio di una sequela di episodi di phineas e ferb su disney xd)

l'11 ottobre, invece, è nato pino scotto, anche opinionista su rolling stone che invitava tutti (poco) cordialmente a darsi fuoco, opinione che spesso condivido.
anche compleanno di vincenzo peruggia, che decise arbitrariamente che la gioconda doveva tornare in italia. facciamocene una ragione: i francesi non ce l'hanno mai sottratta, gliel'ha portata leonardo in persona.
(oh, mai qualcuno che decida arbitrariamente di riportare in italia i soldi esportati illegalmente).
compleanno di cesare andrea bixio, quello che scriveva le canzoni in coppia con bixio cherubini; adesso trovatemi un compositore che si chiami cherubini di nome ché così continuiamo il cerchio.
un altro autore di canzoni italiane famose (grazie dei fior, tanto per citarne una), mario panzeri, fa il compleanno oggi; e auguri anche a emilio greco, nonché ad art blakey.
compleanno di duccio tessari che ha diretto tex e il signore degli abissi e di sergio toppi che invece tex non lo ha mai disegnato.
auguri a lester bowie, a daryl hall, a ninetto davoli; a fabio de luigi e a gianmarco tognazzi. auguri anche a jury chechi; di solito non menziono atleti e muscolari in genere, ma tornare a vincere un bronzo olimpico dopo che ti hanno riattaccato un tendine là dove non deve stare non è impresa qualunque.
auguri a tutti quelli che mi sono dimenticato e abbiate una giornata aglio olio e peperoncino.

musica:

ola e tripudio


...please.

sabato 9 ottobre 2010

eccezionalmente

(sottotitolo: la gente non conosce i beatles, nemmeno presi singolarmente)

è sabato e di solito il blog sta in letargo. ma lui era speciale.



A pretty face may last a year or two
But pretty soon they'll see what you can do
The sound you make is muzak to my ears
You must have learned something in all those years
Ah, how do you sleep?
Ah, how do you sleep at night?

venerdì 8 ottobre 2010

forse l'ultimo giro della stagione


150 km, ci ho messo due ore e mezza. in effetti c'era qualche curva :-)

mi sa che ci rivediamo l'anno prossimo, duca nero...

giusto due parole

Erano talmente occupati a indignarsi che si sono dimenticati di compiere l’unico gesto che potrebbe davvero cambiare questo sistema fondato sul pigro consenso del popolo: spegnere il televisore.

(massimo gramellini)

ottottò. bre.

era il compleanno di enzo g. baldoni. ha descritto così un suo ipotetico funerale:

Vorrei che tutti fossero vestiti con abiti allegri e colorati. Vorrei che, per non più di trenta minuti complessivi, mia moglie, i miei figli, i miei fratelli e miei amici più stretti tracciassero un breve ritratto del caro estinto, coi mezzi che credono: lettera, ricordo, audiovisivo, canzone, poesia, satira, epigramma, haiku. Ci saranno alcune parole tabù che assolutamente non dovranno essere pronunciate: dolore, perdita, vuoto incolmabile, padre affettuoso, sposo esemplare, valle di lacrime, non lo dimenticheremo mai, inconsolabile, il mondo è un po’ più freddo, sono sempre i migliori che se ne vanno e poi tutti gli eufemismi come si è spento, è scomparso, ci ha lasciati. Il ritratto migliore sarà quello che strapperà più risate fra il pubblico. Quindi dateci dentro e non risparmiatemi. Tanto non avrete mai veramente idea di tutto quello che ho combinato.

Poi una tenda si scosterà e apparirà un buffet con vino, panini e paninetti, tartine, dolci, pasta al forno, risotti, birra, salsicce e tutto quel che volete. Vorrei l’orchestra degli Unza, gli zingari di Milano, che cominci a suonare musiche allegre, violini e sax e fisarmoniche. Non mi dispiacerebbe se la gente si mettesse a ballare. Voglio che ognuno versi una goccia di vino sulla bara, checcazzo, mica tutto a voi, in fondo sono io che pago, datene un po’ anche a me. Voglio che si rida – avete notato? Ai funerali si finisce sempre per ridere: è naturale, la vita prende il sopravvento sulla morte – . E si fumi tranquillamente tutto ciò che si vuole. Non mi dispiacerebbe se nascessero nuovi amori. Una sveltina su un soppalco defilato non la considerei un’offesa alla morte, bensì un’offerta alla vita.

Verso le otto o le nove, senza tante cerimonie, la mia bara venga portata via in punta di piedi e avviata al crematorio, mentre la musica e la festa continueranno fino a notte inoltrata. Le mie ceneri in mare, direi. Ma fate voi, cazzo mi frega. Basta che non facciate come nel Grande Lebowski.

chapeau.

poi è anche il compleanno di johny ramone e di c.j. ramone, di sigourney weaver, di enzo truciolo avallone (che fine triste), di matt damon.

e video, anche no. auguro un buon fine settimana a tutti, siate incontrovertibili :-)

giovedì 7 ottobre 2010

nati ignoti diventati poi famosi

o magari erano già noti appena nati, chissà? tipo, giovanni antonio canal detto canaletto, sarà stato già famoso appena nato, fate conto come una chanel totti o un falco nathan briatore? non credo comunque che la cosa sia così interessante.

allora perché te lo domandi?

non si sa, è una tautologia, come dire che "la verità non sta nelle parole" senza rendersi conto che anche queste son parole.

comunque, auguri a desmond tutu che io ricordo più che altro per il cd che miles davis gli dedicò; auguri a larry young (morto); auguri a enki bilal (vivo); auguri a john mellencamp (vivo); auguri a giovanni pellino in arte neffa (vivo anche lui) e infine auguri al mio preferito di oggi (ma lo sarebbe anche tra molti altri), pure lui vivo e verde: thom yorke. enjoy.

mercoledì 6 ottobre 2010

tesoro, mi si sono annacquati gli auguri

farei volentieri i miei auguri a charles-edouard jeanneret-gris per tre motivi: uno, ha due trattini nel nome-e-cognome; due, è un altro di quegli svizzeri che diventano famosi per altro che non sia lo sci; tre, con quel nome-e-cognome, s'è scelto lo svelto pseudonimo di le corbusier.
auguri anche a carole lombard e a britt ekland, the big bosomed lady with the dutch accent who tried to change my point of view, che in realtà era svedese.
auguri a ivan graziani, uno dei più sottovalutati in vita e dei più dimenticati da morto. una sfiga totale.
auguri a roberto gatto, ormai un maestro consacrato.
come al solito, auguri a tutti quelli che non conosco e che pertanto non gli faccio gli auguri.

volevo rendere giustizia a graziani ma a quanto pare non ci riuscirò, mancando da youtube un video con un'esibizione live degna di questo nome: in questa canta dal vivo, ma la chitarra è dal morto. peccato perché era davvero bravo.

martedì 5 ottobre 2010

lampi

potrebbe mai fallire, armato della sua sorpresa al cioccolato?

e chi non coglie la tenerezza che sta in questo verso, bè... al posto suo mi domanderei che ci sto a fare al mondo.

grande!...


...ma visto che la didascalia è in italiano, perché in italia non s'è mai vista?

maccarone tu m'hai provocato e io ti distruggo.

i gens, dunque.

in realtà, la loro canzone più famosa fu per chi, che era la cover di without you di harry nilsson. non arrivarono mai a produrre un lp, tutt'al più nel 1974 uscì una raccolta dei loro singoli. avevano uno stile tutto sommato abbastanza personale, buoni arrangiamenti e soprattutto il cantante aveva una voce dal timbro sottile, ma molto intonato e di buone capacità interpretative.

e toh, c'hanno pure un sito ufficiale.

...e se guardo bene scommetto che da qualche parte c'ho pure un 45 giri loro...

lunedì 4 ottobre 2010

restate ancora un po'

running on empty è stato il regalo dei miei amici per il mio diciottesimo compleanno. quando me l'hanno dato, a perugia ce l'avevamo solo in due, io e uno degli amici che avevano fatto cordata per regalarmi l'lp in anteprima, edizione di importazione, perché in italia non era ancora uscito.

tutto il disco racconta la vita dei musicisti in tournée, miserie e splendori, ed è disseminato di frasi, versi, parole estremamente evocative, specialmente per chiunque abbia vissuto anche solo superficialmente la vita del musicista on the road. vita che per tutti è la stessa, si pensi per esempio ai versi di coyote di joni mitchell:

coyote is in the coffee shop
he's staring a hole in his scrambled eggs
and peeking through keyholes in numbered doors
where the players lick their wounds
and take their temporary lovers
and their pills and powders to get them through this passion play

non ci trovate l'eco di

coffee in the morning, cocaine afternoons
you talk about the weather
and you grin about the rooms

?

e vi assicuro, l'emozione che arriva nel crescendo della canzone, quando si passa dal piano solo al pieno del gruppo, è proprio quella di quando si comincia a suonare: si svuota la mente e si riempie il cuore, ti dimentichi di essere una persona normale, sei un dio sul palcoscenico e cerchi di dare il meglio di te.

enjoy.

ormai i posti son tutti vuoti

che i roadies smontino pure il palco
impacchettino su tutto

sono i primi ad arrivare e gli utlimi ad andar via,
lavorano per il minimo sindacale
rimonteranno tutto in un'altra città

stasera la gente è stata davvero carina
hanno fatto ordinatamente la fila
e quando si sono alzati lo spettacolo erano loro

e questo era dolce
ma io sento il suono di porte che si chiudono e di sedie che vengono ripiegate
ed è un suono che loro non sentiranno mai

fate rotolare quelle casse e sollevate gli ampli
spostate quei fasci di cavi e portateli su per la rampa
perché quando è il momento di far spostare me
voi ragazzi siete i più forti
ma quando anche l'ultima chitarra è stata impacchettata
sapete che io ho ancora voglia di suonare
perciò siate certi che tutto il resto sia pronto per andare
prima di portar via il mio piano

ma il gruppo è sull'autobus
e stanno aspettando me per partire
dobbiamo guidare tutta la notte
e fare lo spettacolo a chicago
o detroit, boh, facciamo tanti spettacoli in fila
e queste città alla fine si somigliano tutte

passiamo il tempo nelle nostre stanze d'albergo
e ciondoliamo nel retropalco
finché si accendono le luci e sentiamo la folla
e ci ricordiamo perché siamo qui

abbiamo il country e western sull'autobus
e il rhythm and blues,
abbiamo la disco in cassetta e stereo 8

abbiamo paesaggi rurali e riviste
abbiamo camionisti col baracchino
e richard pryor in video

abbiamo tempo per pensare ai nostri cari
mentre le miglia scorrono via
ma l'unico tempo che davvero sembra troppo breve
è quello quando suoniamo

gente, voi avete il potere su quel che facciamo
potete star seduti ad aspettare
o mandarci via
venite con noi e cantate con noi
sapete che non potete sbagliare

perché quando sbuca il primo sole del mattino
voi vi sveglierete nella vostra città
ma noi, è previsto che compariremo
a mille miglia da qui

per favore restate
solo un altro po'...


volessimo fare gli auguri?

auguri a buster keaton, quello che faceva l'attore comico e nondimeno sul set non gli sfuggì mai nemmeno un sorrisino. come dire che un libro non si giudica dalla copertina.
auguri a charlton heston che una mia amica ribattezzò involontariamente "chaltron". da ben hur alla nra, ma non c'è stupore.
auguri a steve swallow, l'unico che io conosca che usa il basso a cinque corde con l'accordatura mi-la-re-sol-do.
auguri a eddie gomez, già bassista con bill evans e con gli steps.
auguri a susan sarandon, armand assante e antonello fassari.
auguri ad andreas vollenweider che conosco perché anni fa lo mandavano a montecarlo nights quando c'era nick the nightfly. uno dei pochi svizzeri che assurgono a notorietà per altro che non lo sci.
auguri a ugo dighero e perché no a sandy marton, e a francesco baccini. e niente video perché di musica ne parlo dopo.
buona settimana a tutti, belli, brutti e comunquesia :-)

venerdì 1 ottobre 2010

una volta oggi ricominciava la scuola

una volta era anche il compleanno di paul dukas, autore de l'apprenti sorcier; compleanno anche del disgraziato gino girolimoni. e poi mi venite oggi a parlare di uso politico della giustizia. compleanno di vladimir horowitz, di bonnie elizabeth parker del duo bonnie & clyde, di walter matthau. auguri anche a george peppard, a philippe noiret e a richard harris (tranquilli, prima o poi ne trovo anche uno vivo).
auguri a julie andrews, a gianni dall'aglio e a dave holland (tre! tutti vivi!); a toni pagliuca, a youssou n'dour, a stefano dionisi e a samuele bersani.

e auguri anche a tutti quelli che compiono gli anni oggi e che non cito perché non li conosco o non me ne può fregar di meno, scusandomi per l'omissione, ma anche no. il video, forse lo metto forse no, voi passate un fine settimana zuppinglese :-)

giovedì 30 settembre 2010

l'amore ai tempi di internet

la mia ex moglie ha appena stretto amicizia su facebook col suo nuovo fidanzato, con cui sta ormai da diversi mesi. lei che mi aveva sempre criticato per il fatto di frequentare chat e social network, lei da sempre nemica dell'internet, lei da sempre restia a mettere in una piazza così indiscriminata le sue faccende private, adesso su facebook ha cinque volte più amici di me.

ma non vi fa una tenerezza speciale? :-)

e seppelliamo anche settembre

non prima di aver fatto gli auguri ad angie dickinson, un ottimo motivo per desiderare di avere una trentina d'anni in più; a francesco tullio altan padre della pimpa (lario3, ci parli tu con lui?); di marc bolan.
auguri anche a lella costa; mi ricorderò sempre la sua battuta riguardo all'essere considerata, già sulla soglia dei 40, ancora un'attrice emergente: "questo aggettivo mi ricorda sempre la barzelletta di quelli che stavano nella merda fino al collo e imploravano: non fate l'onda!".
auguri a basia che di cognome fa trzetrzelewska. non ho idea di come si pronunci, a me bastava ascoltarla quando cantava con i matt bianco.
auguri senza dubbio a monica bellucci, che è pure mia conterranea. sta sul cazzo a molti, lo capisco: è una cagna come attrice eppure si attegia a diva, e poi non le perdonano di avere snobbato l'italia e di essersi rifugiata in francia dove la chiamano monicà e pensano che fosse una diva già qui da noi. io penso che più che altro le invidino vincent cassel, e poi se il giochino le riesce, buon per lei :-)

e pertanto:

mercoledì 29 settembre 2010

29 settembre

giornata di lutto per tutta la nazione sana. non verrà celebrato alcun compleanno.

martedì 28 settembre 2010

di ventotto ce n'è uno (e quanti ne volevate?)

ed era il compleanno di confucio, di achille campanile, di marcello mastroianni; di ugo gregoretti, di victor jara, di brigitte bardot; di ben e. king, di paolo mereghetti, di kenny kirkland; di lory del santo, di raffaele paganini, di paolo attivissimo, di luana borgia. pausa.

nessuno ha visto la gustosissima scenetta di quando luana borgia faceva la valletta da paolo limiti e un telespettatore telefonò in diretta dichiarandosi convinto ammiratore della signorina, di cui aveva visto tutti i suoi film? e paolo limiti cadde dal pero, ma si mostrò comunque entusiasta di scoprire di avere al suo fianco un'attrice, in apparenza non sospettando minimamente di quale genere fosse stata attrice? su youtube non l'ho trovata. ma me la ricordo.

compleanno anche di mira sorvino e di moon unit zappa, nonché di naomi watts e di heather renée sweet, meglio nota come dita von teese, un ottimo motivo per desiderare di essere stati marilyn manson, anche per un giorno solo.

auguri infine a bam margera, e omaggio video all'uomo che per almeno trent'anni ha incarnato il mito del seduttore latino:

lunedì 27 settembre 2010

settembre sta finendo (musica de i righeira)

compleanno di carlo alberto dalla chiesa, di arthur penn, di bud powell; di meat loaf, di lyle mays, di irvine welsh; di gwyneth paltrow, di cytherea (oh signor mio fammi tacere), di avril lavigne.

due parole sul pezzo che ho scelto per oggi. offramp è un disco di cui avevo la cassetta, registrata in maniera del tutto illegale - e poi mi dicono, emule. tzè - e che ho letteralmente consumato, per tutte le volte che l'ho ascoltato. are you going with me è stato sempre il mio pezzo preferito dell'album: ha un'atmosfera malinconica e coinvolgente, sa di autunno, di cose che fluiscono svogliatamente, di un destino a cui si va incontro non proprio malvolentieri, ma con la consapevolezza di essersi comunque lasciati irrimediabilmente qualcosa alle spalle. ma tutto questo non aveva poi sto gran portato emozionale, finché non mi capitò di sentirlo eseguire dal vivo, a roma, all'eur, in una sera d'estate. ascoltavo rapito l'intro di mays, guardavo metheny accompagnare concentrato, aspettando il momento del suo assolo. la tonalità modula verso l'alto, comincia l'assolo sulla roland midi e... scoppio a piangere senza preavviso. vattelapesca.

pat metheny group, are you going with me?

venerdì 24 settembre 2010

è tardi e lo so che stavate in pensiero.

ma va tutto bene, grazie per averlo chiesto.

era il compleanno di blind lemon jefferson, un pioniere del blues, di francis scott fitzgerald, need to say more?, di theodore fats navarro, di jim henson papà dei muppets, di linda eastman mccartney (forse pochi sanno che linda era la figlia della kodak), di brad bird (gli incredibili e ratatouille, scusa se è poco), di peter salisbury batterista dei verve. e quindi direi che possiamo augurare serenamente a tutti un buon weekend sulle note di:


felicità, va e viene
ti guardo che mi guardi
guardi la mia febbre che cresce
io so solo dove sto

ma quanti angoli devo ancora svoltare?
quante volte ancora avrò da imparare
che tutto l'amore che ho è nella mia mente?

giovedì 23 settembre 2010

buon autunno a tutti

stanotte alle 3.09 c'è stato l'equinozio d'autunno, il sole è transitato dalla vergine alla bilancia e quindi è ufficialmente finita l'estate. amen, facciamocene una ragione.

oggi era il compleanno di euripide, il mio tragico greco preferito, e lo era anche di alfieri maserati, fondatore della casa omonima.

compleanno di aldo moro. quando lo rapirono avevo 18 anni e non fu un bel momento per nessuno. certo, per lui lo fu ancora meno, ma credo che nessuno si sentisse davvero tranquillo. a parte andreotti, voglio dire.

compleanno anche di john trane coltrane. gli avevano affibbiato quel soprannome non a caso e non soltanto perché faceva parte del suo cognome, ma soprattutto perché quando cominciava a improvvisare, il flusso inarrestabile di note che uscivano dal suo sassofono ti travolgeva come un treno in corsa. quando suonava nel quintetto di miles davis, una volta il divino miles gli suggerì di cercare di limitare la sua esuberanza improvvisativa e di lasciare un po' di spazio anche agli altri musicisti. trane rispose: "sì, lo so, mi dispiace, ma vedi, quando comincio a suonare io non posso fermarmi, è più forte di me" e davis: "hai provato a staccare le labbra da quel cazzo di bocchino??"

compleanno anche di ray charles, nonché di gino paoli, di romy schneider e di roy buchanan.

gli auguri a julio iglesias glieli vogliamo fare? massì.

auguri al boss, bruce springsteen (minchia, 61 anni portati splendidamente!) e a lilli carati che abitò le fantasie notturne (e anche diurne) di molti, nei primi anni '80. lo stesso si può dire di tinì cansino che compie pure lei gli anni oggi, ma a me piaceva sicuramente di più la carati.

compleanno di cristina donà. lei è una di quelle che le ascolti e pensi: sì, brava sicuramente, ma...?

e per la gioia di tutti, un bel video di gino paoli:



(scherzavo. buon giovedì a tutti quanti).

a voi altri blogger non capita...

...di star facendo pensando esperendo qualcosa e vi viene in mente "uhm, questa è una cosa che potrei scrivere nel blog" e vi mettete anche a pensare alla forma migliore per scriverla fin nei dettagli...

...e poi arrivate a casa, in ufficio, dovunque ci sia un computer da cui digitate normalmente i vostri pensieri che poi affidate al web, e vi accorgete che di postare su quella cosa che avevate pensato di descrivere così dettagliatamente non ve ne può fregar di meno?

no, perché a me capita. io la chiamo "sindrome di sticazzi del blog".

mercoledì 22 settembre 2010

a volte. ma a volte, eh

frasi. fatte e mangiate

io penso che ciascuno di noi dovrebbe tenersi delle frasi pronte per alcune occorrenze, per non doversi pentire dopo di non avere avuto la giusta prontezza di spirito prima: il famoso esprit de l'escalier, come lo chiamano in francia.

io, lo confesso, un paio ce l'ho, e una volta sono anche riuscito a usarne una. mi ferma per la strada il solito tipo che ti abborda con una domanda a cui solitamente non è possibile che rispondere in un certo modo, il che gli dà il gancio per proseguire nel suo eloquio, che porta inevitabilmente, prima o poi, a una richiesta di denaro per qualche più o meno nobile scopo. nel caso di fattispecie, la domanda era: "scusi, lei è prevenuto contro le persone che escono dalle comunità di recupero per tossicodipendenti?".

la risposta evocata e in genere ottenuta è no, perché viene posta in maniera diretta e si intuisce che l'argomento riguardi anche in maniera diretta il tuo interlocutore, quindi anche solo per non sembrare scortese gli dici che no, che diamine, che brave persone quelle che frequentano le comunità di recupero, hanno dato così grande prova di buona volontà nel desiderare di rientrare nella società, diamogli una chance, a questi figliol prodighi.

e infatti, anche io ho risposto no. e poi ci ho aggiunto: "però sono estremamente prevenuto contro gli sconosciuti che mi fermano per la strada".

oh, è rimasto senza parole.

i miei sentiti auguri

a erich von stroheim. se li merita anche solo per il nome. a ornella vanoni anche se non se li merita (questione di gusti). auguri al povero stefano cerri, non sapevo che fosse morto. la notizia mi ha addolorato. è invece vivo david coverdale, sostituto di ian gillan nei deep purple, ed è viva ségolène royal, che quando fece il suo discorso programmatico nel presentarsi come candidata della sinistra alle presidenziali del 2007 mi commosse. pensai: possibile che in italia non ce l'abbiamo uno che riesca a esporre il suo pensiero con poche, semplici e soprattutto concrete parole? auguri anche a nick cave e a andrea bocelli (li ho fatti alla vanoni, a lui no?), ma anche a joan jett i love rock'n roll. last but not least, auguri a roberto saviano.

video? anche no. forse più tardi. buona giornata a tutti.

martedì 21 settembre 2010

comincio ad essere a corto di titoli

oggi era il compleanno di girolamo savonarola. savonarola! ecche... ecche... ecché!?, ed anche di pietro maroncellli, che se non ci fosse stato silvio pellico, ma chi se lo sarebbe mai inc... ehm.

auguri anche a h.g. wells e alla sua guerra dei mondi, ma sua anche la macchina del tempo; auguri altresì a cesare musatti e anche a chuck jones, papà di willy il coyote e di speedy gonzales.

auguri a larry hagman, il noto j.r. (ma aveva anche sposato una strega), e a leonard cohen. auguri anche a henry gibson. quando, ogni tanto, rivedo the blues brothers, mi rendo conto che ogni volta tra gli attori c'è un morto in più. tristesa.

auguri a don felder degli eagles (che du' palle. hotel california non se po' senti' più) e a stephen king, nonché a bill murray e a ivano fossati.

auguri infine ad aki kaurismaki e a liam gallagher (oh, ma quanti ne son nati oggi!) e facciamoci pure due risate, va':

lunedì 20 settembre 2010

sono un cacacazzo e lo so


ma vorrei sapere lo stesso chi è che ha lasciato credere a paola maugeri di essere un'autorità in materia di rock.

ripeto, sono un cacacazzi e anche professionista, ma son dell'idea che se ti ritieni esperto in un qualche settore, dovresti anche saper parlare la lingua che principalmente in quel settore si parla, e il rock parla inevitabilmente inglese, non francese, né napoletano.

così, giusto per dire che a me mi fa specie sentir chiamare john mayall giòn maiàl.

in foto: quel maiale di giòn.

no further words needed

i compleanni di oggi

auguri a F., anche se probabilmente oggi non legge il blog; auguri a fernando rey, spesso nei film di bunuel, ma anche ne il braccio violento della legge, 1 e 2; auguri alla mummia di sofia loren, auguri postumi a mario schifano, auguri a ted neeley che faceva gesù nel superstar al cinema e a teatro; curiosamente festeggia(va)no il compleanno lo stesso giorno mia martini e loredana bertè; auguri a maggie cheung, a meg e perché no ad asia argento: "c'ho l'angelo custode tatuato sulla passera" e dario vergassola: "un normale antifurto non bastava?".

e per oggi c'ho un video da postare che con i compleanni famosi non c'entra niente. però ci sta.

considerazioni di un paio di giorni fa

la vita riserva spesso occasioni di involontaria ironia: cose che stridono nel loro accostamento, l'aspetto che non trova corrispondenza nella sostanza, cose così. capita per esempio di conoscere un cantante con una gran bella voce, ma di aspetto assolutamente inadeguato per cantare il rock. perché sarà forse vero che l'abito non fa il monaco, ma se canti "i can't get no satisfaction" col maglioncino di armani e il capello fresco di coiffeur, dopo che sei sceso dalla 147 nera lucida che t'ha comprato papà, sei poco credibile.

oppure vedi certe scarpe strepitose ai piedi (magari brutti) di donnette insulse.

oppure ti capita di sentire le parole giuste, ma pronunciate dalla persona sbagliata.

cose così.

venerdì 17 settembre 2010

oggi invece

nacquero tullio kezich e anne bancroft, la signora robinson, nella realtà signora brooks: "signor brooks, come mai ha chiamato sua moglie a recitare nel suo film?" "perché così non ho dovuto sborsare un soldo!"

compleanno di donatella moretti, mia concittadina che negli anni '60 ebbe una certa notorietà come cantante di musica leggera. mi ricordo che mia mamma una volta me la indicò che prendeva qualcosa seduta ai tavoli del bar medioevo, avrò avuto forse sei-sette anni. mi ricordo anche che pensai qualcosa che oggi sintetizzerei in "sticazzi di donatella moretti".

compleanno di carlos sampayo. qualcosa mi dice che in fatto di donne io e lui abbiamo gusti simili, e compleanno anche di altissima purissima reinhold messner, e pure di baz luhrmann.

tanti tanti auguri alla freak of nature anastacia, auguri a keith flint dei prodigy e anche a daniella rush, perché no. però non metto un video suo (meglio) e nemmeno uno dei prodigy:

let's dance!

sempre ieri

(e sempre per i bei tempi di quando c'era buona musica)

(oh ho cinquant'anni, ho diritto a pensare che si stava meglio quando si stava peggio)

The killer awoke before dawn, he put his boots on
He took a face from the ancient gallery
And he walked on down the hall
He went into the room where his sister lived, and...then he
Paid a visit to his brother, and then he
He walked on down the hall, and
And he came to a door...and he looked inside
"Father?" "Yes son" "I want to kill you"
"Mother... I want to..."

pensatela come vi pare, compreso il fatto che non sia edificante parlare in termini entusiastici di una persona che riuniva in sé creatività e autodistruzione. ma questo è genio. e sentirlo raccontare da chi c'era è anche meglio.
(classic albums, su mtv)

ieri

sai quando prendi l'auto e hai voglia di musica, però, ambrogio, non è proprio voglia di musica, è più voglia di una colonna sonora che sottolinei uno stato d'animo, e allora accendi lo stereo e vai in cerca. stavolta di qualcosa di vivace, di vivificante, di allegro e festoso, e vediamo come va alla lotteria delle radio.

radio capital. una lagna cantautorale in inglese. anche no.
virgin radio. la solita band per me sconosciuta che prende la chitarra a mazzate. vabbè, adesso anche no.
m2o. thump thump come al solito, però ogni tanto c'è qualcosa di simpa... no, non è questo il caso, sentita e risentita e che du' palle dopotutto sta musica (?) è tutta uguale.

ma nel cd che c'era...?

...c'era forse la musica più allegra, più divertente, che più ti faccia venir voglia di correre incontro all'estate (anche se stiamo precipitando verso l'inverno), e mi son detto: fanculo a tutti i vostri bussi da discoteca, non c'è paragone, non c'è lotta, non c'è competizione. signori e signori, il noiosissimo, pedante, intellettualoide e incomprensibile jazz:

giovedì 16 settembre 2010

non ho fatto in tempo


a pensare minchia, quest'anno miss italia è davvero bella che già la stessa dà prova che ciascuno ha il destino nel proprio nome.

e vabbè.

nati tanti, conosciuti pochi

il 16 settembre era il compleanno di joe venuti. era italiano, in realtà si chiamava giuseppe, e in america negli anni '20 suonava il violino jazz come sapeva lui, vale a dire colorando di swing le melodie che conosceva. insieme a eddie lang, che dopotutto pure lui si chiamava salvatore massaro e suonava la chitarra.

è anche il compleanno di lauren bacall, lo era di charlie byrd e lo è di b.b. king, nonché lo era di dick heckstall-smith, che era un po' l'idolo del sassofonista del primo gruppo con cui ho mai suonato. ci chiamavamo nadir ed avevamo sei cretini di età che variavano dai 16 ai 19 anni.

facciamo gli auguri anche a tony binarelli, va' :-)

compleanno di mickey rourke. molto bello the wrestler, per citare un lavoro recente.

compleanno anche di rossy de palma, lei sì che c'ha una faccia da picasso, e di roy paci, e vabbè.

auguri anche a elena di cioccio che ho visto a le iene e mi pare fuori di testa quanto il padre.

e siccome il video lo metto io, decido io chi cosa come e perché. tiè:

mercoledì 15 settembre 2010

tatantàn! era un colpotto.


...ma rileggere dopo aver scritto...?

allora,

se volete possiamo disquisire sulla qualità della musica e anche sui contenuti dei testi. se volete possiamo disquisire sulle qualità vocali della signorina e anche su come si muove. ma anche no. io sono rimasto ipnotizzato da quelle mani. con mani così, mademoiselle per me può fare quel che più le aggrada.

sarà...

...che a me tutto ciò che è anticlericale e contro la religione piace a prescindere (entro i limiti del buon gusto, ça va sans dir), ma l'ultima palla medica di luttazzi mi ha fatto ridere in maniera particolare.

in vendita un'edizione più moderna della bibbia. talmente moderna che...

...l'annunciazione avviene su twitter
...adamo ed eva si sono conosciuti su facebook
...i romani comprano la croce all'ikea (questa piacerebbe da morire a lario3)
...il peccato non è originale, ma un tarocco fatto a prato
...le crune degli aghi sono allargate con una legge ad personam
...gesù si chiama pierdio
...la torre di babele è la sede del pd
...lazzaro risorge dalla tomba gridando "ITALIA UNO!!"
...lazzaro viene ripescato col televoto
...matteo, marco, luca e giovanni hanno un blog
...gesù dichiara di essere più famoso dei beatles
...minzolini dice che gesù è stato assolto
...tra il vecchio e il nuovo testamento c'è la pubblicità

:-D

sette (inteso come metà settembre)


oggi compleanno di marco polo. da qualche parte in libreria c'ho il milione, ma non l'ho mai letto.

compleanno di annibale mariotti, che immagino nessuno di voi sappia chi fosse, e ammetto non senza vergogna che prima di leggere wikipedia non lo sapevo nemmeno io. la vergogna deriva dal fatto che a lui è intitolato il liceo classico che ho frequentato. poi ci sarebbe da riflettere sul fatto che in 145 anni non s'è trovato un concittadino meritevole e più recente a cui intitolare il liceo, ma vabbè.

oggi nacque anche ettore bugatti. uno che ebbe la faccia di negare una delle sue royale a un qualche buzzurro di sceicco. questioni di stile che stanno cadendo nel dimenticatoio.

e per rimanere nell'automobilismo, compleanno anche di antonio ascari.

invece, per qualcosa di completamente diverso, compleanno di agatha christie, e anche di jean renoir, nonché di fay wray, la prima bionda rapita al cinema da king kong.

auguri anche allo sfortunato fausto coppi. all'epoca fecero du' palle così con la sua vita privata. anche qui, altri tempi. sfortunato anche per questo, oggi sarebbe uno dei tanti ganzi.

compleanno di julian cannonball adderley, di carmen maura sull'orlo di una crisi di nervi, di tommy lee jones e di oliver stone.

dulcis in fundo, auguri a caterina murino.

e siccome non è obbligatorio, oggi niente video. buona giornata a todos.

martedì 14 settembre 2010

la gente non conosce i beatles

mercoledì mattina alle cinque, mentre comincia il giorno
silenziosamente chiude la porta della sua cameretta
lascia il biglietto che, spera, dirà meglio quel che voleva dire
scende le scale fin giù in cucina aggrappandosi al fazzoletto
senza far rumore gira la chiave della porta sul retro
un passo fuori ed è libera

lei (le abbiamo dedicato la maggior parte delle nostre vite)
se ne va (sacrificato la maggior parte della nostra vita)
da casa (le abbiamo dato tutto ciò che il denaro poteva comprare)
se ne va da casa dopo aver vissuto da sola per tanti anni

papà russa ancora mentre sua moglie si infila la vestaglia
raccoglie la lettera là in terra
in piedi da sola in cima alle scale si sente male
e grida al marito: "papà, la nostra piccola se n'è andata!"
perché ci tratta così senza riguardo?
come ha potuto farmi questo?

lei (non abbiamo mai pensato a noi stessi)
se ne va (mai un pensiero per noi stessi)
da casa (abbiamo lottato duro tutta la vita per farcela)
se ne va da casa dopo aver vissuto da sola per tanti anni

venerdì mattina alle nove, lei è lontana
aspetta di tener fede all'appuntamento che ha dato
incontra un uomo che scende dal tram

lei (che cosa abbiamo fatto di sbagliato?)
si sta (noi non sapevamo che fosse sbagliato)
divertendo (il divertimento è la sola cosa che il denaro non può comprare)
qualcosa dentro che è stato negato per così tanti anni

lei se ne va da casa
ciao.

14 settembre, 2010

compleanno di pietro germi: divorzio all'italiana, sedotta e abbandonata, amici miei. possono bastare?
compleanno di alberto korda, quello che ha fotografato il che guevara su tutte le magliette.
compleanno di renzo piano, hats off.
e anche der califfo.
auguri anche al povero pier vittorio tondelli.
gli auguri a mariano apicella glieli vogliamo fare? mica è colpa sua.
auguri sicuramente a marco marzocca.
e sul finale abbiamo recuperato una giornata in cui secondo wikipedia son nate più attrici porno che musicisti, perché è anche il compleanno della fulminata più talentuosa degli ultimi dieci anni:

lunedì 13 settembre 2010

il video non l'ho trovato

anzi, non l'ho nemmen cercato. però stavo riflettendo su un po' di cose, in maniera disordinata.

tipo: ognuno di noi ha, o si fa nel corso della vita, un'idea del suo/a compagno/a ideale. è un giochino che abbiamo fatto più o meno tutti, no? descrivete l'uomo/la donna della vostra vita. i maschi si sprecano sull'aspetto fisico, le donne di più sul carattere, ma alla fine ognuno ha un ritratto abbastanza preciso di quel che vorrebbe.

tipo anche: che cosa ce ne facciamo di quest'idea platonica del partner? direi, tre possibilità. una: ce ne catafottiamo allegramente e ci innamoriamo di una persona (o, nella vita, di più persone) che ha (hanno) la migliore approssimazione con quell'idea. due: rifiutiamo a priori e caparbiamente di innamorarci di chiunque non corrisponda esattamente a quell'idea (il bello è se la troviamo e noi non corrispondiamo alla sua... ma questa è un'altra storia). tre: trasferiamo su qualcuno di concreto quell'idea e ci convinciamo che vi corrisponda esattamente, anche se non è così.

tipo anche: la due e la tre fanno danni.

tipo anche: se fosse possibile, voi costruireste un mostro di frankenstein con i pezzi migliori delle persone che avete conosciuto, fino a creare il/la partner perfetto/a?

qualcuno vuol dire la sua?

mentre pensavo al video, ho trovato questa


...che mi pare precisa.

nati oggi

arnold schoenberg. io ci ho provato, a studiare il manuale d'armonia. da qualche parte ce l'ho ancora.

don bluth, fievel e altri.

jacqueline bisset. un mio amico ne andava pazzo, io, anche no.

e altri personaggi per me assolutamente minori e che non ritengo meritori di essere qui menzionati. nessun musicista che io ritengo rilevante è nato oggi e quindi metterò un video a piacer mio. quando avrò deciso quale. buona giornata a tutti voi.

venerdì 10 settembre 2010

oggi è il 10.9.10

ed era il compleanno di fabio taglioni. la notizia meriterebbe da sola un giro celebrativo in moto, ma mi sa che non ne ho il tempo. non oggi (e manco domani o domenica).

compleanno anche di marina morgan. con quei capelli rossi e gli occhi verdi (o erano azzuri? vabbè, chiari), nelle prime trasmissioni tv a colori sembrava voler uscir fuori dal video.

compleanno di josé feliciano, bravo davvero.

compleanno di joe perry degli aerosmith.

compleanno della povera giuni russo: una vita artistica tormentata, anche se non priva di soddisfazioni. magari non le son sempre venute da dove se le aspettava.

auguri anche a colin firth e a guy ritchie, e godetevi il filmato:



a tutti buona giornata e anche buon weekend. vi auguro di avere o di trovare qualcuno per cui morire d'amore.

giovedì 9 settembre 2010

a serious post


ieri sera un amico mi parlava delle sue reazioni di fronte agli eventi drammatici della vita: la sofferenza altrui, la morte.

mi diceva che di fronte all'altrui sofferenza - e con "altrui" intendeva anche quella di un cane, per dire - non riesce a non provare empatia; nondimeno, il dolore che prova non gli impedisce di reagire in maniera composta e utile ai bisogni del caso.

di fronte alla morte, però, per lui ogni dolore scompare. dice: "come se io riuscissi a chiudere una saracinesca di razionalità, di fronte alla morte io riesco ad essere lucido e distaccato, me ne faccio immediatamente una ragione. io non so se il mio è cinismo o cosa".

no, io non credo che sia cinismo: se fossi cinico, non saresti in grado di provare empatia per chi soffre. se posso dare la mia interpretazione del tuo comportamento, io credo che tutto quello che non è definito, determinato, e per cui non compare una soluzione praticabile ci crea imbarazzo, insofferenza e perfino dolore, specialmente se siamo impotenti di fronte al dolore di un altro, o se ci rendiamo conto che, anche se in qualche modo è possibile che le condizioni cambino, non saranno gli sforzi che noi possiamo profondere a sortire effetti di sostanza.

la morte invece è certa, definitiva e non se ne torna indietro, e la certezza genera quiete. possiamo patire per l'assenza di chi è venuto a mancare, ma sappiamo che non c'è sforzo, impegno o volontà che possiamo mettere in gioco per modificare la condizione. ciò è rassicurante, e ingenera serenità d'animo: nessuno può niente contro la morte, non c'è competizione.

è un post serio, ma non è triste: la consapevolezza dell'ineluttabilità delle cose aiuta anche in circostanze meno tragiche. ma per oggi la pianto qui.

day 9

compleanno di cesare pavese, del presidente oscar luigi, di elvin jones. non ricordo quale critico musicale, uno di quelli bravi in forza alla rai, presentò elvin jones raccontando che da ragazzo aveva fatto il pugile, ma poi si era dedicato a un altro genere di percussione.

auguri anche a mario marenco, un fuori di testa naturale, a otis redding, a hugh grant; a corso salani, a adam sandler, a franco trentalance, il pornoattore più amato dalle donne; e a michael bublé.

omaggio:

1. andate verso il sole.

2. abbiate questa colonna sonora:



3. dimenticatevi di star andando in ufficio.

4. buona giornata.

mercoledì 8 settembre 2010

spocchia


concedetemene un po'.

...e, se non ci aveste fatto caso,

...oggi è l'8.9.10.

facesteci caso, su microcosmos channel :-)

d'altra parte,

è anche l'8 settembre, giorno dell'armistizio. armistizio fa rima con solstizio e con equinozio, che non è quando si sposano i cavalli. e occhio che mancano solo 15 giorni all'equinozio d'autunno, altro che il 21 dicembre 2012.

compleanno di ludovico ariosto. l'arzillo vecchietto compie oggi 636 anni. 636 è anche la cilindrata della kawasaki ninja. se vedete una freccia verde acido che vi svernicia in autostrada sui 280 all'ora con in sella un tizio che declama versi, sapete a chi rivolgere gli eventuali improperi.

compleanno anche di antonin dvorak, non vado a cercare i caratteri corretti per scrivere il nome ché non ne ho voglia. e poi, chi lo ha mai ascoltato dvorak?

ah, una cosa che volevo dire che fa parte di quelle che non si possono dire ma questa si può è che il finale di purple rain è perfetto per quando arrivi in un posto che non vedi l'ora di arrivarci. fa lo stesso effetto della moldava che entra trionfalmente in praga. per la cronaca, smetana c'entra con dvorak quanto i cavoli a merenda.

compivano gli anni anche gianni brera, e domenico rea, e peter sellers. mi sa che se lo trovo metto uno spezzone di hollywood party che ho in mente.

e siccome non ho trovato musicisti che mi piacciano...

certe cose non si possono dire

e infatti non le dirò.

ma chi-so-io m'ha bell'e capito, anche senza parole. n'est ce pas?

:-)

martedì 7 settembre 2010

sappiate che...

...quest'anno l'estate finirà insindacabilmente il 23 settembre alle 3.09. credo che rimetterò la sveglia.

poi, sappiate anche che oggi era il compleanno di elisabetta i tudor, quella del teatro, sì. scegliete se preferite judi dench o helen mirren (che però somiglia di più a elisabetta windsor) o chiunque altra l'abbia interpretata.

compleanno anche della fu clara calamai, nota per aver mostrato le tette al cinema. il cinema però non se n'è accorto. lo stesso giorno ed anno era nato anche elia kazan, di lui si sono accorti in parecchi, anche senza mostrare le tette.

compleanno anche del colosso del sax sonny rollins e dello sfortunato buddy holly (bè ma più sfigato di lui è stato ritchie valens che vinse il posto sull'aereo a testa o croce).

è anche il compleanno di dario argento; forse è per quello che ha voluto la calamai in profondo rosso. voglio ricordare la battuta che fece vergassola alla di lui figlia: "quando ha avuto per la prima volta le mestruazioni, ha pensato a un trucco cinematografico di suo padre?".

nacquero anche riccardo del turco e mario tessuto, e questo decise la sorte del bufalo, l'avvenire dei miei baffi e il mio mestiere (non è vero, ma era una buona battuta).

compleanno di gloria gaynor, regina della disco (sì, è un luogo comune. che vi aspettavate, che dicessi che è un'icona yuppie?).

compleanno di edi angelillo. è rossa.

un video della gaynor, anche no. un omaggio a un mastro artigiano del terrore, sì (visione sconsigliata a chi è debole di cuore, stomaco, fegato, polmoni o altre frattaglie).



non meraviglia il fatto che quentin tarantino lo adori...

lunedì 6 settembre 2010

i luoghi, se son comuni, si vede che parecchia gente li ha visitati

i nati del 6 settembre

oggi è il compleanno di roger waters; tra tutti gli altri che festeggiano il compleanno, non ho trovato nessuno che io abbia voglia di citare, oggi, e anche roger waters non è che sia quel tipo di allegrone che ti ritira su una giornata moscia, però vabbè, sicuramente coi suoi pink floyd ha segnato la mia adolescenza, lasciando un'impronta sicuramente molto più profonda di quanto possano lasciarla macy gray o tormento. ma anche mauro de mauro, per dirne un altro.

e pertanto:



madre, pensi che butteranno la bomba?
madre, pensi che la canzone piacerà?
madre, pensi che mi romperanno le palle?
madre, dovrei costruire un muro?

e che ti deve rispondere la mammina, tesoro?

shh, piccolino, non piangere
la mamma farà avverare tutti i tuoi incubi
la mamma ti terrà qui sotto la sua ala
non ti lascerà volare ma magari ti lascerà cantare
la mamma terrà il suo bimbo tranquillo e al calduccio

eh ma santa banana...

venerdì 3 settembre 2010

sottile...


...ma bellissima :-)

le domande qui le faccio io

Ciao
Come stai facendo? Bene la speranza, il mio nome è Yvonne, ho incontrato il tuo profilo e mi piacerebbe avere un buon rapporto con te, io sono amante, attento, leale e fino a tutto quello che può pensare o desiderare in una donna. mi puoi mandare una e-mail in privato il mio indirizzo email a (yvonneloveo@yahoo.com), vi dirò di più su di me una volta ho ricevuto una mail da you.expecting tua e-mail al più presto.
Lot of Love.
Yvonne.

e la mia domanda è: ma c'è un'organizzazione dietro tutto questo? ricevo come minimo un messaggio alla settimana di questo tenore, sempre da una persona (o perlomeno un profilo) differente, e sono tutti tradotti col traduttore automatico di google (o simili); e come a me immagino che arrivino a centinaia se non migliaia di altri, rei soltanto di essere maschi titolari di un profilo in una qualsiasi community. possibile che a centinaia di donne dell'est europa sia venuta contemporaneamente la stessa idea?

e visto che la risposta non può che essere no (e pertanto alla domanda se esiste un'organizzazione), come ci guadagna questa organizzazione?

con questo inquietante interrogativo vi lascio a tormentarvi per tutto il weekend, che vi auguro luminoso e sereno. :-)

birthdays

nessuno mi ha fatto la domanda, e quindi non darò la risposta. faccio pertanto gli auguri a jean jaurès, ad alan ladd, a mort walker, a irene papas, a freddie king che un giorno da morto valse un miliardo di lire, a charlie sheen, ad amber lynn. pausa.

vai a leggere la vita di una pornostar e ti immagini di trovare storie di vite vissute al massimo, di trasgressione nel senso che la parola aveva prima che abitasse nella bocca di chiunque, o perlomeno qualche racconto pecoreccio e un po' squallido, ma perlomeno gioioso. niente di tutto ciò, la sensazione dominante è quella dello squallore e di una certa qual disperazione sottesa a tutta la vicenda. ci sarebbe da riflettere sul fatto che persone che spendono l'esistenza - o quantomeno la giovinezza - ad eccitare e far godere centinaia se non migliaia di persone che non conosceranno mai, nella loro vita godono ben poco e spesso finiscono tragicamente e/o si danno a qualche sostanza psicotropa.

e finita la pausa, si va in video. freddie king bravo, ma stamattina anche no, quindi vado di fantasia. anzi, andate di fantasia anche voi, visto che prince non vuole che si senta la sua musica su youtube: