venerdì 26 febbraio 2010

siate seri. senza esagerare, però.

ho visto da poco a serious man, l'ultimo film dei fratelli coen, per i quali ho una sorta di venerazione. adoro il loro spirito sottile che è surreale solo in apparenza: in realtà, secondo me, contiene messaggi molto concreti. come nel caso dello spezzone qui linkato, che secondo me è la chiave di lettura di tutto il film.

il protagonista per tutto il film continua a cercare le risposte ai suoi interrogativi, e chiede consiglio a chiunque, in particolare ai rabbini, che sono per definizione i depositari di una sapienza a cui ricorrere nei momenti di crisi. peraltro, i rabbini altro non fanno che fungere da memoria storica di quanti più problemi sono stati loro sottoposti nel corso della loro attività, credo più per dare conforto che soluzioni: spulciando nella memoria, sicuramente il rabbino troverà la storia di qualcuno che si è trovato nelle stesse condizioni di colui che lo interpella che, anche se non troverà la soluzione al suo problema, si sentirà meno solo nel suo smarrimento.

il fatto è che, a forza di farsi domande a cui manifestamente non può esserci una risposta, larry si dimentica di vivere, e perciò viene punito con una malattia presumibilmente grave, forse fatale. come dire: questo vi sia di monito, non avete una vita di riserva.

- queste domande che ti turbano, larry, forse sono come il mal di denti: le senti per un po'... e poi spariscono!
- ma io non voglio che spariscano! io voglio una risposta!!
- certo! tutti vogliamo la risposta! ha shem non ci deve la risposta, larry. ha shem non ci deve proprio niente: l'obbligo è al contrario.
- perché lui ci fa avvertire le domande se non intende darci le risposte?
- ...non me l'ha detto.

enorme. per tacere di jimi hendrix che fa da colonna sonora all'aneddoto del dentista ebreo.

buon fine settimana a tutti, me compreso :-)

2 commenti:

  1. Bellissimo post.

    Buon fine settimana e grazie mille per il commento (non votare mai l'UDC) :-D

    CIAO!!!

    RispondiElimina

Commenti chiusi.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.