mercoledì 30 marzo 2011

riflessioni estemporanee

perché è una di quelle storie che o ci butti dentro tutto te stesso, oppure lascia perdere.

perché è la lampadina che ti si accende non solo nel cervello, ma in tutte le altre parti del corpo, comprese quelle che t'eri dimenticato di possedere.

perché se la frase "un giorno capirai perché con tutte le altre non ha funzionato" ha un senso, ce l'ha adesso.

perché è una storia che se ne esci, ne esci definitivamente devastato. ma sticazzi.

7 commenti:

  1. posso ripeterlo?
    'sticazzi!

    RispondiElimina
  2. sicuro! anzi, tutti in coro al mio tre: uno, due...

    RispondiElimina
  3. Voglio *solo* storie così. Altrimenti non ne vale la pena ;-) Però una così, per definizione, capita una volta sola.
    Cos'è, devi decidere se buttartici o pensi al passato? che se è per il presente o il futuro, te la dò io una spinta ;-)

    RispondiElimina
  4. no need for that, minerva. mi spingo da solo :-D

    RispondiElimina
  5. Caspita...

    Grazie mille per il commento, CIAO!!!

    RispondiElimina
  6. da 5:08 a 10:00
    la lezione del Maestro:

    http://www.youtube.com/watch?v=zSGC6-Ua-d0

    RispondiElimina
  7. in effetti, sassicaia, il nostro primo incontro è andato più o meno in quel modo (pare vero). solo che lo champagne fu sostituito da un ferrari brut che finì quasi tutto in un risotto :-D

    RispondiElimina

Commenti chiusi.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.